Trova Successivo Eventi a Napoli

http://napoli.it.eventsdroid.com

Appello-Assemblea per un 25 Aprile di LiberAzione

Contro razzismi, sessismi e neofascismi: 25 APRILE di LiberAzione da disuguaglianze, guerre e sfruttamento Martedì 3 Aprile - Assemblea Regionale di costruzione della giornata ore 18.00 presso l'Asilo (vico Giuseppe Maffei 4) Giovedì 5 Aprile - ore 18 - Assemblea pubblica in Piazza San Domenico Il paese in cui viviamo è immerso nel quadro cupo di una lunga crisi economica, sociale e culturale. La struttura antidemocratica dei trattati europei e gli effetti della dittatura finanziaria e delle politiche di austerità sono un piano inclinato che affossa i nostri diritti e spinge le derive autoritarie e la guerra tra poveri. Sullo sfondo di una campagna elettorale costruita sull'emergenzialismo, sulla paura e sul razzismo abbiamo visto moltiplicarsi le aggressioni neofasciste e la violenza xenofoba fino alla tentata strage di Macerata e all'assassinio di Firenze! La drammatica sequenza di femminicidi, di violenze (fisiche, morali, economiche) e la conseguente strumentalizzazione del corpo delle donne contro cui si sta sollevando un movimento femminista sempre più connesso e globale, racconta quanto profonde siano ancora le radici del modello patriarcale/capitalistico. Gli attacchi prodotti attraverso le politiche di destra e reazionarie, accompagnati da un comunicazione mainstream modellata sul discorso della donna- vittima da difendere (retorica abbracciata dalle destre nazionali) dal carnefice (molto spesso nero e/o straniero) hanno prodotto e favorito deliranti forme di propaganda razzista, fascista e sessista da cui è necessario liberarsi. Un discorso pericoloso che, attraverso le politiche del “decoro”, del controllo e della repressione urbana, trascrivono nell'asetticità di un linguaggio quasi “sanitario” la logica della guerra ai poveri e alle soggettività divergenti, a chi è eccentric*, marginale o indecoros* rispetto al canone dominante, proponendolo come capro espiatorio del rancore sociale. Nel Sud questi dispositivi si combinano con la governance di un'area storicamente subalterna, in cui gli stereotipi e la razzializzazione dei meridionali servono a occultare la realtà di un territorio marginalizzato nelle politiche economiche, oppresso con l'arma del debito e “condannato” allo sfruttamento ambientale e alla ghettizzazione di fasce crescenti della popolazione. Se i principali leader xenofobi come l’anti-meridionale Salvini sono oggi alle soglie del governo, le loro priorità dettano invece già da tempo l'agenda politica di quasi tutti i partiti. I nostri governanti fanno infatti affari con gli aguzzini dei migranti e dei rifugiati mentre condannano chi soccorre donne, uomini e bambini dalla morte certa nel mare; alimentano la guerra in tutta la sponda sud del Mediterraneo mentre stringono le mani insanguinate di dittatori come il presidente turco Erdogan in ragione del business e della militarizzazione delle frontiere. Il nostro antifascismo non è perciò solo memoria storica, ma critica e resistenza a questi processi, è l'urgenza di condividere le lotte e le esperienze per liberarci dalla cappa della discriminazione, della repressione, delle oppressioni, dello sfruttamento o della marginalizzazione delle nostre esistenze. Guardando ai nostri territori, Napoli si è immaginata in questi anni come laboratorio vitale in divenire di sperimentazione culturale e politica, di lotte, di mutualismo, di riappropriazione, di apertura di spazi e di beni comuni, di connessioni dal basso oltre i meccanismi di confinamento che ingabbiano le nostre vite quotidiane e riteniamo necessario partire da queste pratiche di lotta per ripensare alle possibili forme di liberazione da mettere in campo quotidianamente. Crediamo che sia possibile e necessaria la costruzione di un’alfabeto di una nuova liberazione, partendo dal protagonismo, dai corpi, dalle voci di chi vive sulla propria pelle le discriminazioni di razza, di genere e di classe, attraverso l’internazionalità delle lotte in grado di rompere gli schemi del conflitto orizzontale per presentare il conto ai poteri che davvero ci opprimono per un nuovo modello di società possibile. Ricostruire così, contro la barbarie, la capacità di connettere esperienze sociali e di lotta, di unire quel che il potere vuol dividere, sulla base delle rivendicazioni di condizioni di vita migliori per tutt@. Facciamo perciò appello a tutte e tutti, persone, realtà di base, collettività, movimenti di lotta per confrontarci e costruire un 25 aprile con le parole, i corpi, l'energia delle soggettività e delle realtà che non si arrendono al razzismo, al sessismo, al neofascismo, alla precarizzazione economica e sociale delle nostre esistenze. Una giornata di mobilitazione ma anche di espressione della ricchezza di esperienze, di pratiche, di lotte e di linguaggi che nella nostra città sfidano la miserabile cappa in cui vogliono ingabbiarci. Invitiamo a un'assemblea metropolitana Martedì 3 Aprile alle ore 18.00 presso l'Asilo in vico Giuseppe Maffei 4; per individuare insieme le parole, le rivendicazioni e i significati di questa giornata, per fare del percorso di costruzione un'esperienza di contaminazione e di diffusione territoriale, per definire infine i luoghi e le forme di questo 25 aprile a partire dalla proposta di una manifestazione ma anche di performare prima, durante e dopo le piazze di questa città.
2018-04-05 19:00:00 2018-04-05 22:00:00 Europe/London Appello-Assemblea per un 25 Aprile di LiberAzione Contro razzismi, sessismi e neofascismi: 25 APRILE di LiberAzione da disuguaglianze, guerre e sfruttamento Martedì 3 Aprile - Assemblea Regionale di costruzione della giornata ore 18.00 presso l'Asilo (vico Giuseppe Maffei 4) Giovedì 5 Aprile - ore 18 - Assemblea pubblica in Piazza San Domenico Il paese in cui viviamo è immerso nel quadro cupo di una lunga crisi economica, sociale e culturale. La struttura antidemocratica dei trattati europei e gli effetti della dittatura finanziaria e delle politiche di austerità sono un piano inclinato che affossa i nostri diritti e spinge le derive autoritarie e la guerra tra poveri. Sullo sfondo di una campagna elettorale costruita sull'emergenzialismo, sulla paura e sul razzismo abbiamo visto moltiplicarsi le aggressioni neofasciste e la violenza xenofoba fino alla tentata strage di Macerata e all'assassinio di Firenze! La drammatica sequenza di femminicidi, di violenze (fisiche, morali, economiche) e la conseguente strumentalizzazione del corpo delle donne contro cui si sta sollevando un movimento femminista sempre più connesso e globale, racconta quanto profonde siano ancora le radici del modello patriarcale/capitalistico. Gli attacchi prodotti attraverso le politiche di destra e reazionarie, accompagnati da un comunicazione mainstream modellata sul discorso della donna- vittima da difendere (retorica abbracciata dalle destre nazionali) dal carnefice (molto spesso nero e/o straniero) hanno prodotto e favorito deliranti forme di propaganda razzista, fascista e sessista da cui è necessario liberarsi. Un discorso pericoloso che, attraverso le politiche del “decoro”, del controllo e della repressione urbana, trascrivono nell'asetticità di un linguaggio quasi “sanitario” la logica della guerra ai poveri e alle soggettività divergenti, a chi è eccentric*, marginale o indecoros* rispetto al canone dominante, proponendolo come capro espiatorio del rancore sociale. Nel Sud questi dispositivi si combinano con la governance di un'area storicamente subalterna, in cui gli stereotipi e la razzializzazione dei meridionali servono a occultare la realtà di un territorio marginalizzato nelle politiche economiche, oppresso con l'arma del debito e “condannato” allo sfruttamento ambientale e alla ghettizzazione di fasce crescenti della popolazione. Se i principali leader xenofobi come l’anti-meridionale Salvini sono oggi alle soglie del governo, le loro priorità dettano invece già da tempo l'agenda politica di quasi tutti i partiti. I nostri governanti fanno infatti affari con gli aguzzini dei migranti e dei rifugiati mentre condannano chi soccorre donne, uomini e bambini dalla morte certa nel mare; alimentano la guerra in tutta la sponda sud del Mediterraneo mentre stringono le mani insanguinate di dittatori come il presidente turco Erdogan in ragione del business e della militarizzazione delle frontiere. Il nostro antifascismo non è perciò solo memoria storica, ma critica e resistenza a questi processi, è l'urgenza di condividere le lotte e le esperienze per liberarci dalla cappa della discriminazione, della repressione, delle oppressioni, dello sfruttamento o della marginalizzazione delle nostre esistenze. Guardando ai nostri territori, Napoli si è immaginata in questi anni come laboratorio vitale in divenire di sperimentazione culturale e politica, di lotte, di mutualismo, di riappropriazione, di apertura di spazi e di beni comuni, di connessioni dal basso oltre i meccanismi di confinamento che ingabbiano le nostre vite quotidiane e riteniamo necessario partire da queste pratiche di lotta per ripensare alle possibili forme di liberazione da mettere in campo quotidianamente. Crediamo che sia possibile e necessaria la costruzione di un’alfabeto di una nuova liberazione, partendo dal protagonismo, dai corpi, dalle voci di chi vive sulla propria pelle le discriminazioni di razza, di genere e di classe, attraverso l’internazionalità delle lotte in grado di rompere gli schemi del conflitto orizzontale per presentare il conto ai poteri che davvero ci opprimono per un nuovo modello di società possibile. Ricostruire così, contro la barbarie, la capacità di connettere esperienze sociali e di lotta, di unire quel che il potere vuol dividere, sulla base delle rivendicazioni di condizioni di vita migliori per tutt@. Facciamo perciò appello a tutte e tutti, persone, realtà di base, collettività, movimenti di lotta per confrontarci e costruire un 25 aprile con le parole, i corpi, l'energia delle soggettività e delle realtà che non si arrendono al razzismo, al sessismo, al neofascismo, alla precarizzazione economica e sociale delle nostre esistenze. Una giornata di mobilitazione ma anche di espressione della ricchezza di esperienze, di pratiche, di lotte e di linguaggi che nella nostra città sfidano la miserabile cappa in cui vogliono ingabbiarci. Invitiamo a un'assemblea metropolitana Martedì 3 Aprile alle ore 18.00 presso l'Asilo in vico Giuseppe Maffei 4; per individuare insieme le parole, le rivendicazioni e i significati di questa giornata, per fare del percorso di costruzione un'esperienza di contaminazione e di diffusione territoriale, per definire infine i luoghi e le forme di questo 25 aprile a partire dalla proposta di una manifestazione ma anche di performare prima, durante e dopo le piazze di questa città. http://napoli.it.eventsdroid.com/appello-assemblea-per-un-25-aprile-di-liberazione.html Piazza San Domenico Maggiore, 80134 Napoli NA, Italia Rete Antifascista Napoletana
Napoli tra musica e misteri - Visita guidata e concerto
by Svelaria visite guidate
Napoli, l'isola di Capri ed Ercolano
by Agenzia Viaggi Vivere&Viaggiare di
Madman • Duel Club • Napoli
by Ufficio K Eventi
Vogliamo la Famiglia Reale a Napoli ad Aprile 2018
by Real Circolo Francesco II di Borbon
Grande Concerto: Napoli Capitale DI Bellezza
by Sii Turista Della Tua Città
James Senese Napoli Centrale in concerto al Lumière
by Pisa Jazz
Mannarino in concerto a Napoli *Nuova data*
by Vivo Concerti
Mannarino in concerto a Napoli
by Vivo Concerti
Milan - Napoli
by Milan4News
Tour Napoli E La Città Sotterranea (14 Aprile)
by Gite Eventi Di Gruppo
Adam Kay - Whip Advanced Class Napoli
by Whipping Passion Italia
Tour notturno alla Tomba di Dracula
by Vivere Napoli
Dark Door + Faintin' Goats • Moses Club (Napoli)
by SubCulture
Presentazione del libro Il coraggio di vivere la politica
by IOD Edizioni
Ars Nova Napoli in concerto al Teatro Galleria Toledo
by Teatro Galleria Toledo Napoli - Mat
NITRO • Duel Club • Napoli
by Ufficio K Eventi
Street Food Parade® Napoli Pasqua Edition - Lungomare Caracciolo
by Street Food Around The World
Sassuolo - Napoli al Pub
by Club Napoli Milano Partenopea
Sassuolo Napoli
by Fadò distillery Irish pub
Sabato, 31 marzo @qboo napoli
by TIGER - Non solo Bertè
In Zattera di notte alla Galleria Borbonica
by Vivere Napoli
30/03 Easter Egg Party - Friday Erasmus Party by ESA Napoli
by ESA Erasmus Student Association Nap
Velikonočni party v kleti okrepčevalnice Napoli
by Okrepčevalnica in pizzerija Napoli
Concerto benefit - La solidarietà è un'arma. Usiamola!
by Partito dei CARC - Federazione Camp
Only & Sons - Spring Summer 18 Launch Party
by London Store Napoli
Turbanschool Party * Napoli
by Yoga'n'Roll - Yoga for Soulstars
Spettacolare serata a Donnaregina: tour con evento Tableaux Vivants!
by LeCapere Tour Napoli
Perdo Le Parole Instore - Napoli
by Riccardo Marcuzzo
Tra statue e musica: Museo Archeologico di Napoli con concerto!
by LeCapere Tour Napoli
27/5 Bus to NEASY - American party
by Erasmusland Napoli - Erasmus Napoli
Minicrociera e aperitivo lungo la costa di Posillipo
by Vivere Napoli
Evento Moda NAPOLI - ( MARGELLINA )
by Mattia ft Daniele
Napoli-Fiorentina 9 gradi pub
by 9 Gradi
Napoli -Fiorentina
by Mulligan's Pub&Grill
The Kolors Instore Tour - Napoli
by THE KOLORS
Damien Rice Live in Napoli, Italia - May 19 (SOLD OUT)
by Damien Rice
Napoli tra musica e misteri - Visita guidata e concerto
by Svelaria visite guidate
Napoli, l'isola di Capri ed Ercolano
by Agenzia Viaggi Vivere&Viaggiare di
Madman • Duel Club • Napoli
by Ufficio K Eventi
Vogliamo la Famiglia Reale a Napoli ad Aprile 2018
by Real Circolo Francesco II di Borbon
Grande Concerto: Napoli Capitale DI Bellezza
by Sii Turista Della Tua Città
James Senese Napoli Centrale in concerto al Lumière
by Pisa Jazz
Mannarino in concerto a Napoli *Nuova data*
by Vivo Concerti
Mannarino in concerto a Napoli
by Vivo Concerti
Milan - Napoli
by Milan4News
Tour Napoli E La Città Sotterranea (14 Aprile)
by Gite Eventi Di Gruppo
Adam Kay - Whip Advanced Class Napoli
by Whipping Passion Italia
Tour notturno alla Tomba di Dracula
by Vivere Napoli
Dark Door + Faintin' Goats • Moses Club (Napoli)
by SubCulture
Presentazione del libro Il coraggio di vivere la politica
by IOD Edizioni
Ars Nova Napoli in concerto al Teatro Galleria Toledo
by Teatro Galleria Toledo Napoli - Mat
NITRO • Duel Club • Napoli
by Ufficio K Eventi
Street Food Parade® Napoli Pasqua Edition - Lungomare Caracciolo
by Street Food Around The World
Sassuolo - Napoli al Pub
by Club Napoli Milano Partenopea
Sassuolo Napoli
by Fadò distillery Irish pub
Sabato, 31 marzo @qboo napoli
by TIGER - Non solo Bertè
In Zattera di notte alla Galleria Borbonica
by Vivere Napoli
30/03 Easter Egg Party - Friday Erasmus Party by ESA Napoli
by ESA Erasmus Student Association Nap
Velikonočni party v kleti okrepčevalnice Napoli
by Okrepčevalnica in pizzerija Napoli
Concerto benefit - La solidarietà è un'arma. Usiamola!
by Partito dei CARC - Federazione Camp
Only & Sons - Spring Summer 18 Launch Party
by London Store Napoli
Turbanschool Party * Napoli
by Yoga'n'Roll - Yoga for Soulstars

Contact Us

Su

Su

Questo sito troverà per voi gli eventi che accadranno nella vostra città nei prossimi giorni.

Eventuali problemi?

Se trovate errori , oppure è possibile qualsiasi proposta di miglioramento la posta elettronica! Stiamo lavorando per rendere questo sito facile da usare come possibile.

Felice?

Ci piacerebbe sapere se questo sito funziona bene per la tua città. Fateci sapere l'autore delle migliori mappe offline per Android.

Chi ha fatto questo?

EventDroid è portato a voi da Mapedy.